Articoli

08Mar 2016
Fawlty Towers

Look no further than Fawlty Towers…

Straight out of the 1970’s, and from the comedic genius, John Cleese, who also brought us “Monty Python” and “The Life of Brian”, comes Fawlty Towers. It has since become a cult classic, despite it’s short run of only 12, 20 minute episodes, which first aired on the BBC.

The show follows the life of Mr Fawlty, played by John Cleese, who is the misanthropic owner of a little hotel in Newquay. He despises his guests, is irritated by his wife, and is lead to exasperation by his Spanish waiter/concierge, who barely speaks any English. All this leads to some very amusing situations, which poor Basil tries to do his best to come out on top of; unfortunately for him he never really succeeds.

All of the episodes can be found on youtube, so go and check it out!

Here is a clip of Basil giving Manuel an English lesson:

 

For some other great British TV series, check out this article here:
http://www.complex.com/pop-culture/2014/05/british-tv-shows-you-should-be-watching/

24Feb 2016
lezioni skype

Skype è ideale per poter focalizzare sulla conversazione, una parte essenziale di qualsiasi lingua. Ma non solo! Si può anche fare esercizi insieme all’insegnante madrelingua, allenarsi per un esame (Cambridge, TOFEL, IELTS, Trinity ecc.) e molto di più. Skype permette la condivisione facile dei documenti, così potete lavorare insieme sullo stesso argomento.

Un gran vantaggio di imparare tramite Skype è la possibilità di registrare le tue lezioni, non solo cos’è stato detto ma anche gli appunti che l’insegnante ti ha scritto. In questo modo, puoi rivisitare le lezioni e ripassare cosa avete imparato e allenarsi la pronuncia riascoltando l’insegnante.

In più, le lezioni tramite Skype costano meno, e non solo il prezzo all’ora, ma risparmi soldi perché non devi andare alle scuole di lingue. Puoi imparare dalla comodità di casa tua e non devi neanche vestirti, puoi imparare inglese in pigiama! Anche se è consigliabile di usare il video visto che il linguaggio non verbale è anche molto importante per comunicare.

Per riassumere, dovresti imparare le lingue online tramite Skype perché:

  1. E’ comodo – puoi imparare da dove vuoi tu.
  2. Puoi focalizzare su un aspetto molto importate di qualsiasi lingua – la conversazione.
  3. Puoi registrare le tue lezioni per poter ripassare tutto in un secondo momento.
  4. Le lezioni online costano meno.

Visita la nostra pagina Corsi Online per iniziare ad imparare inglese, tedesco, spagnolo, francese o russo con i nostri insegnanti madrelingua adesso.

18Feb 2016
A to Z of English Idioms

Idioms can be the most difficult thing to learn in a foreign language, but when used correctly can make your conversation shine!

Check out our video for some of the most common English idioms from A to Z.

Let us know if you think of any more by commenting on the video!

20Jul 2015
English mother----er

1. Avrai più opportunità lavorative: oggi l’inglese è diventato del tutto scontato nel mondo del lavoro. Una delle frasi più pronunciate in Italia negli ultimi 4-5 anni è infatti “è richiesta un’ottima conoscenza dell’inglese”.

 

2. E’ stato dimostrato da uno studio scientifico che parlare fluentemente un’altra lingua rende più intelligenti, poiché ha effetti profondi sulla mente e migliora le prestazioni generali anche in campi non legati al linguaggio, ritarda l’invecchiamento e il verificarsi di gravi patologie come Alzheimer e demenza senile.

 

3. Perché l’inglese è parlato da quasi 2 miliardi di persone: è la lingua ufficiale di Regno Unito, Australia, U.S.A., Canada, Irlanda, India, Nuova Zelanda, Sud Africa ed i Paesi Caraibici di colonizzazione britannica.

 

4. Per essere aggiornati: la maggior parte delle informazioni reperibili su internet sono in inglese: news, tutorial “how to”, telegiornali internazionali. Se conosciamo l’inglese sarà semplice accedere a tutte queste informazioni dall’altro lato sarà difficile tenersi al passo col mondo se la nostra conoscenza dell’inglese si limita a “What’s your name?”.

 

5. Potrai guardare in lingua originale i tuoi film Hollywoodiani preferiti ed apprezzare le vere voci degli attori: non è la stessa cosa sentire Sean Connery dire “Bond, James Bond” con la voce del doppiatore.

 

6. L’inglese è la lingua internazionale per condurre business. Se vuoi fare carriera  a livello internazionale l’inglese è un requisito di base.

 

7. Ti tornerà utile nei viaggi all’estero. Se ti perdi in viaggio e dovrai chiedere informazioni o indicazioni stradali parlando in inglese sarai sicuramente capito sia che tu sia a Parigi, a Londra o a Madrid.

 

8. Gli accenti stranieri sono piacevoli in inglese. Anche se ti potrai sentire sgraziato o a disagio mentre pari in inglese, ti assicuriamo che la maggior parte degli inglesi madrelingua considera gli accenti stranieri molto accattivanti, se non del tutto sexy! Chiedete ad un madrelingua inglese quale sia l’accento più affascinante: sentirete le risposte più svariate, ma il francese e l’italiano saranno sicuramente i più citati.

 

9. Ti renderà più affascinante: immagina quanto potresti impressionare i tuoi amici parlando con studenti stranieri che vivono o stanno visitando la tua città, e quanti nuovi ragazzi e ragazze potresti conoscere.

 

10. Perchè è facile! L’alfabeto inglese è semplice e non contiene simboli particolari, il vocabolario di base della lingua inglese è composto maggiormente da parole corte, formare il plurale è semplicissimo ed inoltre ti rivolgi a tutti usando il pronome “you” che significa “tu” ,“voi” o “lei”.

 

Non hai più scuse, impara o migliora il tuo inglese oggi!

29Jun 2015
Approccio all'insegnamento

Nelle scuole italiane, medie o superiori, l’inglese si impara stando seduti ad una scrivania con un libro davanti, l’insegnante spesso assegna come compiti a casa dei testi da imparare a memoria o degli esercizi da fare in modo individuale.

Inoltre l’insegnante stessa, nelle scuole italiane, può far  errori, in quanto non è madrelingua.

Questo è un approccio sbagliato e deleterio.

Cosa provoca questo approccio sbagliato?

Gli studenti italiani, fin da bambini, vedono l’inglese come una materia noiosa quanto le altre e non lo imparano bene, anche perché non lo studiano nel modo giusto. Imparano a memoria, come dei pappagalli, dei testi che poi dimenticheranno facilmente, e non sviluppano adeguate abilità di conversazione che sono le più importanti e inoltre sono immersi in un clima in cui studiano per il voto e non per la loro soddisfazione personale.

Una lingua dovrebbe essere imparata per conoscere altre persone ed altre culture, una lingua si impara conversando. Imparando una nuova lingua si allargano i propri orizzonti ed il nostro mondo diventa ricco.

The limits of my language means the limits of my world

– Ludwig Wittgenstein

L’approccio è tutto:

Secondo noi di Languages2u non è sufficiente conoscere una lingua a livello scolastico ed accademico, bisogna saperla parlare bene ed in modo fluente.

Le nostre lezioni si focalizzano su una conversazione stimolante, in questo modo l’orecchio famigliarizza con i suoni della lingua.

Noi crediamo che il modo più efficiente per imparare una lingua sia approcciarsi ad essa esclusivamente con insegnanti madrelingua, per questo vi offriamo insegnanti madrelingua nella comodità della vostra casa.

15Jun 2015
Lost in translation

Parole intraducibili che hanno senso solo nella lingua madre, vediamone alcune…

Wanderlust (tedesco)

Rappresenta il forte ed incontenibile desiderio di viaggiare ed esplorare il mondo.

Wanderlust

Aware (giapponese)

La sensazione agrodolce che si prova in un breve e fuggevole momento di grande bellezza.

Saudade (portoghese)

Forse una delle più belle parole del mondo, non è traducibile in nessun’altra lingua e si riferisce alla sensazione di nostalgia e malinconia, ad esempio la sensazione che si prova quando si torna a casa dopo un viaggio.

Loneliness

Gumsservi (turco)

Il riflesso della luna piena sull’acqua ha un nome proprio in paesi come la Turchia. I Turchi infondono malinconia e romanticismo nel descrivere questo fenomeno chiamandolo gumusservi.

Gumusservi

Ohrwurm (tedesco)

Tradotta letteralmente significa “verme dell’orecchio”, il corrispettivo tedesco della parola Tormentoneuna canzone che non riuscite a togliervi dalla testa.

Age Otori (giapponese)

Avete presente quando una persona peggiora nell’aspetto dopo un taglio di capelli? In Giappone c’è una sola parola che spiega questo, ed è Age Otori.

Bakku-shan (giapponese)

Una ragazza bellissima da dietro… ma non da davanti!

Pochemuchka (russo) 

Una persona che pone troppe domande.

Gökotta (svedese)

L’ atto di svegliarsi presto la mattina per sentire il primo canto degli uccelli.

Happy hour (inglese)

Tradotta letteralmente sarebbe “l’ora felice”, indica il periodo di tempo nel quale un ristorante o un bar offre sconti sulle bevande alcoliche, tipicamente è l’intervallo tra le 17 e le 18. Noi italiani lo traduciamo semplicemente in Aperitivo!

Happy Hour

21May 2015
Film di inglese

The Kings Speech

1) The King’s speech – Gran Bretagna, Australia – 2006 – Regia di Tom Hooper – Storico 

The King’s speech offre tantissimi dialoghi e scene per ascoltare il perfetto accento britannico di Colin Firth.

Guarda il trailer

Four Weddings and a Funeral

2) Four weddings and a funeral – Gran Bretagna – 1994 – Regia di Mike Newell – Commedia

Four weddings and a funeral non è difficile e si riesce a seguirlo abbastanza agevolmente. I temi del film lo rendono adatto per approfondire il vocabolario legato all’amore, al matrimonio e alla quotidianità.

Guarda il trailer

Love Actually

3) Love Actually – Gran Bretagna – 2003 – Regia di Richard Curtis – Commedia

Con Keira Knightley e Hugh Grant, Love Actually si rivela molto utile perché contiene molto vocabolario legato al Natale, ai regali ed alle feste.

Guarda il trailer

Withnail and I

4) Withnail and I – Gran Bretagna – 1987 – Regia di Bruce Robinson – Commedia

Una commedia semi-autobiografica ambientata a Londra nel quartiere di Camden Town è descritta dai critici come uno dei migliori film cult britannici. Ve lo consigliamo per cogliere tutte le sottigliezze linguistico/culturali contenute nel copione originale, la doppiatura in italiano è infatti considerata rozza ed imprecisa dalla comunità bilingue anglo-italiana.

Guarda il trailer

The Full Monty

5) The Full Monty – Gran Bretagna – 1997 – Regia di Peter Cattaneo – Commedia

Con Tom Wilkinson, Robert Carlyle e Mark Addy. Ambientata a Sheffield, questa commedia fu un enorme successo commerciale. Il film vinse l’Oscar per la colonna sonora di Anne Dudley, oltre a tre BAFTA su 11 nomination, incluso miglior film.

Guarda il trailer

Naked

6) Naked – Gran Bretagna – 1993 – Regia di Mike Leigh – Commedia

Il protagonista è Johnny, interpretato da David Thewlis, che con la sua e toccante interpretazione vince la palma d’oro a Cannes, il personaggio è strafottente e fragile allo stesso tempo,anarchico e senza speranza, destinato a vagare per sempre tra le strade di Londra e anche nei cuori di chi ha amato questo film amaro e indimenticabile.

Guarda il trailer

Paddington

7) Paddington – Gran Bretagna – 2014 – Regia di Paul King -Commedia/Family

Con Nicole Kidman, Ben Whishaw e Sally Hawkins, il protagonista del film è il famoso orsetto creato dallo scrittore inglese Michael Bond. Paddington, dopo un evento traumatico, partirà da solo per un lungo viaggio verso Londra sognando una nuova ed eccitante vita nella città…. la quale non si dimostrerà come si aspettava.

Guarda il trailer

Shaun of the Dead

8) Shaun of the Dead – Gran Bretagna – 2004 – Regia di Edgar Wright – Commedia

E’ il brillante esordio alla regia di Edgar Wright con il protagonista e co-sceneggiatore Simon Pegg. Il film riesce a coniugare commedia e horror, lo scenario è quello di una Londra infestata da morti viventi.

Guarda il trailer

This Is England

9) This Is England – Gran Bretagna – 2006 – Regia di Shane Meadows – Drammatico

Vincitore del Premio Speciale della Giuria al Festival Internazionale del Film di Roma e di numerosi altri Premi internazionali, è forse il film più riuscito di Meadows , ritrae uno spaccato durissimo dell’Inghilterra degli anni ’80, dove la politica e la disoccupazione hanno dato vita a fenomeni di devianza di dimensioni preoccupanti.

Guarda il trailer

Lock Stock & Two Smoking Barrels

10) Lock, Stock & Two Smoking Barrels – Gran Bretagna – 1998 – Regia di Guy Ritchie – Commedia

Questo film ha portato Guy Ritchie alla fama internazionale; ha un ritmo incalzante, ironico e pungente, la storia narra del mondo della malavita londinese con qualche eco alla Tarantino.

Guarda il trailer

 

Languages2u consiglia i 3 step per vedere un film in lingua originale:

1- se sei principiante guarda i primi film con i sottotitoli in italiano e l’audio in inglese

2- progressivamente potrai iniziare a vedere i film con i sottotitoli e l’audio in inglese

3- togli del tutto i sottotitoli e goditi il film come un perfetto madrelingua!

Buona visione!

22Apr 2015
speak in app facebook

Girovagando per Facebook ho scoperto Speak in, l’applicazione che ti permette di conversare con persone da tutto il mondo in diverse lingue. Basta scrivere nella search-bar di Facebook “Speak in” e cliccare sul risultato: “Speak a new language instantly”. Si può anche accedere qui: http://speak.in/

Potrai scegliere tra varie lingue: inglese, spagnolo, francese, russo, tedesco, giapponese, cinese ed altre.

Troverai persone da tutto il mondo collegate che staranno già chiacchierando in inglese o nelle altre lingue.

La conversazione avviene come una chiamata di gruppo di Skype, ci sono vari utenti di solito più di due in ogni gruppo di conversazione ed in contemporanea è attiva anche la chat. Puoi scegliere di mettere in silenzioso il tuo microfono e ascoltare le varie conversazioni finché non ne troverai una di tuo gradimento e poi partecipare.

Quando accedi all’app, puoi scegliere tra varie categorie:

– Upcoming tornaments – qui puoi scegliere tra vari tema di polemico per discutere

– Lessons and activities – qui puoi vedere le lezioni e le attività che vengono organizzate

– Suggested topics – qui puoi scegliere tra vari argomenti di discussione oppure crearne uno tu.

La nostra valutazione:

Speak in è un’app facile da usare e che non costa niente. E’ una idea interessante che ti permette di allenare una lingua quando vuoi e nella comodità di casa tua mentre allo stesso tempo ti dà la possibilità di conoscere persone da tutto il mondo. L’unico difetto è che per il momento solo la lingua inglese ha popolarità.

11Apr 2015
Le Lingue Servono a Comunicare

Essendo insegnante madrelingua inglese, e fondatore di Languages2u, ne ho conosciuti molti di studenti e c’è sempre una cosa che sento dire spesso:

“Non riesco a parlare, mi vergogno”

Bisogna superare questo atteggiamento che può incidere significativamente sull’apprendimento di una lingua straniera. Ai madrelingua non importa se fai degli errori, anzi apprezzano il fatto che ci stai provando.

Essendo abituati a parlare solo la propria madrelingua, tanti trovano difficile da comprendere che anche loro sono capaci di parlare una lingua diversa dalla propria. La prima cosa da fare è CREDERCI, come tante cose nella vita, devi credere che sei in grado di fare qualcosa prima di farla. Le nostre menti sono più potenti di quello che pensiamo. Una volta che hai capito questo, vedrai che comincerai a parlare la lingua, senza vergognarti e più lo farai, più la parlerai con scioltezza.

“Il segreto per imparare una lingua bene è parlare con persone madrelingua il più possibile. La lingua è stata creata per questo motivo: per comunicare con gli altri!”

Ha senso che, invece di studiare grammatica per ore ad una scrivania, intratteni una conversazione stimolante con una persona  nuova e preferibilmente madrelingua. Sarà molto più interessante, e molto più utile.

Non importa se fai errori, anzi, è MOLTO MEGLIO SE LI FAI, così hai l’opportunità di imparare, e comunque sia, NON DEVI ESSERE PERFETTO per poter comunicare. È possibile avere una conversazione con un madrelingua anche se non parli perfettamente e anche se fai qualche errorino.

Ricordati:

Le lingue non sono come le altre materie che impari a scuola.

Le lingue servono a comunicare, devi necessariamente parlarle se vuoi impararle.

Se hai qualche idea o commento, lasciaci un commento sotto!

  • 1
  • 2